english  français
.HOME
.CHI SIAMO
.DOVE SIAMO
.IL B&B
.GALLERY
.INFO
IL PARCO OTRANTO-LEUCA

Con la Legge Regionale del 26 ottobre 2006, n. 30 è stato istituito il Parco Otranto-S.Maria di Leuca e bosco di Tricase. Castro si trova a metà strada fra le due località e pochi chilometri da Tricase.
L'istituzione dell'area protetta, dislocata lungo la costa orientale della penisola salentina, mira a conservare e recuperare le specie animali e vegetali; salvaguardare i valori e i beni storico-architettonici; incrementare la superficie e migliorare la funzionalità ecologica degli ambienti naturali; promuovere attività di educazione, di formazione e di ricerca scientifica ed attività ricreative sostenibili; promuovere e riqualificare infine le attività economiche compatibili, al fine di migliorare la qualità della vita delle popolazioni residenti.
Per queste motivazioni, sull'intero territorio dell'area protetta sono vietate le attività e le opere che possono compromettere la salvaguardia del paesaggio e degli ambienti naturali tutelati, con particolare riguardo alla flora e alla fauna protette e ai rispettivi habitat.
Un particolare caratteristico di questo tratto di costa e che la rende speciale è la presenza di cavità legate al fenomeno del carsismo e all'interazione di sorgenti costiere combinate con l'erosione provocata dal mare. La grotta dei Cervi, la grotta Romanelli e la grotta Zinzulusa sono molto interessanti da questi punto di vista, oltre ad esserlo il tratto di costa che si può ammirare soprattutto dal mare in loro corrispondenza. Qui sono stati rinvenuti numerosi reperti fossili risalenti al paleolitico e al neolitico, la grotta dei Cervi è ancora in fase di esplorazione.
Nella zona sono presenti il manto boschivo e la macchia mediterranea. Con diffusi esemplari di sclerofilla, quercia sempreverde, quercia spinosa, leccio. Nelle zone rocciose poco umide sono invece presenti arbusti e piccoli cespugli spinescenti.
Dal punto di vista faunistico la zona è passaggio di molti flussi migratori non è raro vedere la Gru (Megalormis grus), l'Airone grigio (Ardea cinerea), il Germano reale (Anas platyrhynchos), il Tarabuso (Botaurus stellaris), la Ghiandaia Marina (Coracias garrulus), il Fischione turco (Netta rufina), il Gheppio (Falco Tinnunculus).Tra la fauna terrestre numerose sono le specie di lucertole e gechi, e presenti in quantità ricci, volpi e faine.
In luogo potrete trovare indicazioni su facili escursioni e pedalate fra mare e campagna.